you're reading...

Laboratorio Artigiano Meda

“Anche Roma è in Brianza” Fabio Asnaghi racconta come si riconosce un imbottito di qualità, anche nella capitale.

berto-salotti-roma-fabio-asnaghiCon questo post continuiamo il dialogo con Fabio Asnaghi, direttore dello showroom Berto di Roma. Nella puntata precedente ci ha raccontato il suo incontro con l’azienda e cosa l’ha spinto a portare la Brianza nella capitale.

Berto Salotti: Quali sono, a tuo parere, le caratteristiche distintive di un prodotto Berto?

Fabio Asnaghi: In quattro semplici parole Lavorazione Artigiana, Qualità, Comfort, Personalizzazione.

Lavorazione Artigiana: il prodotto è fatto completamente a mano senza utilizzare processi produttivi industrializzati, impiegando la manodopera sapiente dei nostri Maestri Artigiani Flavio, Luigi, Pierluigi e Carlo Berto ovviamente.

Qualità: sia per i materiali impiegati nella costruzione dei nostri prodotti sia per l’uso sapiente delle tecniche di confezionamento artigiane.

Comfort: ogni prodotto Berto Salotti nasce con un Comfort specifico, un proprio DNA unico, studiato per soddisfare le più varie esigenze della clientela.

Personalizzazione: non solo nel senso di modificare le dimensioni dei prodotti, ma anche delle imbottiture e dei rivestimenti, per costruire il divano attorno alla persona, come il sarto confeziona l’abito sulle persone, noi confezioniamo il divano.

Tutto questo è a disposizione sia a Meda (sede centrale della produzione) che a Roma. La nostra più grande sfida è quella di offrire la qualità artigiana Berto anche a 500 km di distanza dal nostro laboratorio. Tutto questo è #BertoRoma.

Berto Salotti: grazie Fabio!

Discussion

Trackbacks/Pingbacks

  1. […] – le cose da sapere per riconoscere un mobile imbottito di qualità […]

  2. […] – come si riconosce un mobile imbottito di qualità […]

  3. […] nostro piccolo, l’esperimento positivo di un negozio a Roma dimostra che tutto questo può essere […]

Scrivi un commento (i campi con asterisco sono obbligatori)

FOLLOW US!

Facebook Twitter GooglePlus Follow Me on Pinterest YouTube Flickr

#BERTOLIVE

Gli Argomenti di BertoStory

Archivi