you're reading...

BertO40

BertO40: Fabio Mirabella, un’azienda dentro una scatola.

Se pensate che ogni divano BertO sia realizzabile su misura, avete ragione! Ma forse non sapete che ogni scatola che contiene un divano BertO è realizzata su misura per il vostro divano. L’artefice è Fabio, il magazziniere BertO40.

Nome: Fabio

Cognome: Mirabella

Segni particolari: preciso e pignolo come un angolo retto.

Anni di attività alla BertO: 1

Fabio Mirabella è il magazziniere della BertO

In un anno è difficile chiederti cos’è cambiato rispetto a quando sei arrivato. Hai notato comunque qualche differenza?
Appena sono arrivato ho avuto subito a che fare con una produzione frenetica e storica. Sentivo dire dai colleghi: questo divano ha ormai vent’anni, dieci o anche solo due. Mi passavano tra le mani prodotti che avevano una storia ancor prima di essere conclusi, inscatolati e spediti. Ora, quando vedo un modello della nuova collezione, posso dire con orgoglio di averlo visto nascere.

Parlaci del tuo lavoro.
La mia mansione e missione è quella di far arrivare a casa del cliente i divani, le poltrone, i letti e i divani letto come appena terminati. E’ una grande responsabilità. Nelle mie mani ho il lavoro di decine di persone. Prima del mio turno, ogni prodotto attraversa diverse fasi di controllo. La mia è l’ultima. La mia precedente esperienza lavorativa era completamente differente da questa. Ma la cura e l’attenzione non conoscono attestati o qualifiche, a maggior ragione quando lavori in un’azienda che ci mette la faccia. Oggi sono contento che compaia anche la mia.

Qual è stato il divano più bello che hai imballato?
Un divano componibile Christian in tessuto grigio a trama grossa. L’ho visto e ho pensato: “è lui, lo voglio così.”
L’ultimo invece è stato un letto Soho. Poi anche un divano Morris diretto in Germania.

Per divani su misura esisteranno scatole su misura.
Si, diciamo che la personalizzazione delle scatole è compito mio. Ogni divano ha una scatola costruita apposta per lui.

Come immagini la BertO tra 5 anni?
Eh, sempre più veloce. Mi piacerebbe rifare questa intervista tra cinque anni. Ti racconterei di come ho visto nascere le nuove collezioni dalle mani di Giorgio (Carlo Berto n.d.r.) e Flavio (Cairoli n.d.r.). Da qui a cinque anni cosa potrei aspettarmi? Piuttosto che immaginarli, preferisco costruirli. Questi cinque anni.

La miglior qualità dell’azienda.
Serietà e professionalità.

La sfida quotidiana.
Imballare i letti. Ma siamo a buon punto. Fino a qualche tempo fa ogni letto veniva spedito con un imballaggio molto ingombrante. Oggi l’abbiamo sostituito con nuove scatole telescopiche: praticità, funzionalità, sicurezza e, perché no, innovazione.Fabio Mirabella alla festa BertO4

Cosa significa per te BertO40?
Ero appena arrivato quando sono iniziati i festeggiamenti. Per me è stato un piccolo traguardo perché nonostante i pochi giorni di lavoro, sono stato coinvolto come se fossi stato in magazzino da vent’anni. Ho visto molta soddisfazione e molta emozione.
Sto cavalcando un periodo in cui la BertO è nei suoi secondi quarant’anni. Auguro all’azienda altri dieci di questi quarant’anni e di continuare a crescere: nello spirito, nel metodo e nel merito.

Grazie Fabio!

Discussion

Nessun commento.

Scrivi un commento (i campi con asterisco sono obbligatori)

FOLLOW US!

Facebook Twitter GooglePlus Follow Me on Pinterest YouTube Flickr

#BERTOLIVE

Gli Argomenti di BertoStory

Archivi