you're reading...

BertO40

Berto40: Maurizio Riva, responsabile dei desideri di tutti i clienti BertO.

I servizi BertO sono fatti di persone e contenuti. Vi abbiamo raccontato il valore di uomini e donne che realizzano ogni singolo modello BertO da oltre 40 anni. Esiste un altro valore, di pari prestigio: quello di saper leggere un desiderio o una necessità e di trasformarlo in una scelta. E’ la specialità di Maurizio Riva, Sales Manager BertO e responsabile Servizio Clienti.

Nome: Maurizio Riva

Professione: Sales Manager e Responsabile servizio clienti BertO

Segni particolari: Abile arredatore, grande ascoltatore e fine conoscitore di barzellette.

Anni di attività alla BertO: 9

Maurizio Riva - Sales Manager

La composizione più bella che tu abbia mai fatto?

E’ stata indimenticabile: un divano angolare con chaise longue totalmente su misura. Un nostro cliente si era innamorato del modello più sofisticato della nostra collezione e, con lui, abbiamo realizzato il componibile più grande che ricordi. Era il 2008.
A pari merito aggiungo la mia prima vendita online: una composizione Chester 3 x 4 x 3 metri più due chaise longue in pelle asportabile. I clienti erano della provincia di Bergamo e non sono mai venuti in showroom. Non pensavo fosse possibile nel 2006. Da allora mi è stato chiaro che online si poteva fare di tutto.

Ti ricordi questa foto? Cosa stavi facendo?

Certo. Stavo prestando la mia figura al servizio di un cliente (ride). Aspettavo che mi fotografassero sul divano letto Angel per mostrare come un uomo della mia corporatura potesse stare comodo su quel modello. Era il 2007.
Vengo spesso utilizzato come “ragazzo immagine”. Un video in particolare è passato alla storia: il primo caricato sul canale youtube BertO nel 2006. Una cliente aveva telefonato per sapere esattamente come si aprisse il pouf letto appena acquistato e io, come spesso accade per le operazioni di ordinaria amministrazione, ho eseguito gli stessi movimenti per spiegare l’esatto funzionamento. In quel video del 2006 Filippo Berto era il regista, io l’attore, la location era lo showroom BertO di Meda, la colonna sonora a cura del motorino con marmitta truccata che continuava a fare il giro dell’isolato, infastidendo il cane del vicino che non ha smesso di abbaiare per 15 minuti. In sostanza ci sono voluti 12 ciak per produrre un video di 20 secondi, ma ne è valsa la pena.

Maurizio Riva

Sei anche uno dei protagonisti della campagna video Percheberto e del video BertO su Misura. Scegli e racconta:

-una videopillola #Percheberto: scelgo il Servizio Coccole, il servizio a domicilio per studiare a fondo le richieste, le esigenze e poter rispondere alla domanda “secondo lei come starebbe questo divano in casa mia?” avendo tutti gli elementi per poter conquistare la fiducia del cliente. Il Sevizio Coccole rende tutto più facile, per i clienti ma anche per noi.

-un servizio #SuMisura senza precedenti: un divano Ribot componibile angolare. E fin qui niente di strano. La cosa interessante è che l’angolo seguiva il muro del cliente, era fuori squadra e per realizzarlo sono partito da Meda con tanto di cartoni, nastro adesivo e cutter per andare a casa del cliente e realizzare le dime direttamente in loco. Un lavoro (e un divano) complesso, difficile e delicato. Il risultato è stato una bomba.

-il feedback più importante ricevuto da un cliente: ricevere una mail o una chiamata e sentirmi dire “grazie. Avete fatto un ottimo lavoro.” significa che il mio incarico non ha effetti a scadenza, ma si ripercuotono nel futuro. Questo succede quando il cliente :

  • è stato consigliato bene
  • il divano è stato realizzato bene
  • la consegna è stata precisa e puntuale.

Sono soddisfazioni!

Hai notato delle differenze tra il tuo lavoro di 9 anni fa e oggi?

Quando sono arrivato in showroom, eravamo solo io e Filippo (Berto ndr.) ad occuparci delle vendite, del Servizio Clienti, del sito, dei cataloghi e dello showroom più in generale. Ricordo ancora il rumore delle serrande temporizzate che ci bloccavano all’interno degli uffici e che ci costringeva ad uscire dal retro scavalcando il cancello perchè dimenticavamo spesso le chiavi. Rispetto al passato, oggi c’è la tendenza a specializzarsi. E’ aumentata la mole di lavoro, ma non solo. Oggi è richiesta un’assistenza al cliente e un’attenzione alle esigenze sempre più sofisticata. L’approccio è migliorato e si è evoluto per capire quali siano le reali necessità di ognuno. Quando sono arrivato, io e Filippo rispondevamo a centinaia di e mail. Oggi non siamo soli: siamo affiancati da collaboratori entusiasti e preparati. Irrinunciabili.

Team Berto

Cosa significa per te #BertO40?

E’ un numero ricorrente. Quaranta gli anni che avevo quando ho iniziato a lavorare qui. Sono orgoglioso di far parte della BertO e spero, in questi 9 anni, di aver contribuito a rendere la sua una gran bella storia.

Il consiglio più importante che tu possa dare a un cliente?

Ascolti i consigli di tutti, ma alla fine faccia quello che vuole.
La maggior parte dei clienti che ho incontrato aveva già idea di quello che voleva. Il mio obiettivo è quello di farla emergere.

Grazie Maurizio, buon lavoro!

 

 

Discussion

Nessun commento.

Scrivi un commento (i campi con asterisco sono obbligatori)

FOLLOW US!

Facebook Twitter GooglePlus Follow Me on Pinterest YouTube Flickr

#BERTOLIVE

Gli Argomenti di BertoStory

Archivi