you're reading...

#SpiritoDel74

Vi sveliamo tutto quello che accadrà a BertO为Shanghai il 10 aprile, meno una cosa.

Design Shanghai e Crowdcrafing: in altre parole BertO为Shanghai.

La Cina è più vicina… Design a Shanghai anche e con l’avvicinarsi del Salone del Mobile e della fatidica data del 10 aprile, si avvicina anche il nostro magico incontro condiviso con Shanghai e tutto ciò che questa sfida rappresenta.

Qualche giorno fa ve l’abbiamo presentato: il crowdcrafting più folle che abbiamo mai pensato (e sì che nemmeno gli altri scherzavano…) avrà il suo kick-off, il suo vero momento di inizio nella giornata del 10 aprile.

Quel giorno il sole su Meda avrà certamente un raggio in più verso oriente, perché sarà presente nel nostro showroom una rappresentanza decisamente orientale di famiglie, professionisti, designer… gente qualsiasi: tutti diversi tra loro, ma con una cosa in comune: la Cina nella carta d’identità.

BERTO为SHANGHAI progetto di co-design shanghai

I nostri ospiti cinesi – che ci auguriamo di poter presto definire poi compagni di viaggio, lungo un percorso di crescita comune – si troveranno con designer, interpreti, tappezzieri, amanti del connubio design Shanghai e… un foglio bianco.

Il foglio bianco non sarà solo concettuale, simbolico (è il giorno in cui iniziamo a tracciare una presenza BertO a Shanghai, e vogliamo che il design di questa importantissima esperienza sia frutto di un approccio condiviso), ma sarà anche reale.

Matita alla mano, infatti, cercheremo di tracciare dei segni che tratteggeranno in vari modi quel che sarà il nostro impegno delle successive settimane e mesi: creare insieme il design del divano ideale per la città di Shanghai.

Un progetto dove la parola chiave non è divano, non design, non Shanghai, ma è insieme.

Per fare un tavolo ci vuole il legno, diceva la canzone… e per fare un divano?
Per fare un divano, secondo noi, non bastano le stoffe, i cuscini e le mani pur abilissime dei nostri maestri tappezzieri, no.

Per fare un divano serve innanzitutto che abbia senso.

Qualcuno sente forse la mancanza di prodotti insensati, creati senza pensare e prodotti senza capirne la vera funzione? Noi certamente no.

E da questa riflessione “che cosa serve per fare un divano a Shanghai” arriviamo alla definizione del nostro progetto e della nostra giornata condivisa, il 10 aprile.

Il progetto è proprio capire il senso profondo di un prodotto che vuole essere utile a una comunità specifica di persone, in questo caso gli abitanti di Shanghai. Di certo le loro esigenze non saranno quelle degli abitanti di Milano, o di Berlino o di Auckland, altrimenti… tutto sarebbe uguale per tutti.

Per produrre un divano in questo modo, e arrivare a qualcosa che sia davvero utile e sensato, secondo noi c’è solo un modo: ed è farlo insieme a chi lo deve utilizzare.

Ecco perché il 10 aprile BertO lavorerà una prima giornata insieme a un gruppo di cittadini cinesi che hanno accettato, con un entusiasmo che ci ha reso molto orgogliosi, di fare con noi questo piccolo-grande viaggio alla scoperta di un divano tutto da inventare.

BERTO为SHANGHAI crowdcrafting berto salotti

E veniamo al programma della giornata.

Ecco quello che faremo, lasciando ampi margini all’improvvisazione proprio come piace a noi:

  • Ci troveremo alle ore 18.00 nel nostro Showroom Berto Salotti a Meda, per una breve saluto da parte di Filippo Berto e un benvenuto nella parte esecutiva del progetto, già condiviso ampiamente ma che finalmente ci metterà tutti insieme in una stanza.
  • Presentazione dei presenti
  • Inizio dei lavori: brainstorming sulla base dei dati raccolti, grazie alla ricerca che è stata portata avanti nelle settimane precedenti, dove sono stati toccati tutti gli argomenti collegati al comfort di casa, alle abitudini tradizionali, alle scelte quotidiane, al vissuto del concetto di qualità, alle aspettative verso i prodotti
  • Sintesi dei concetti emersi
  • Ipotesi di sketch live, in diretta
  • Discussione aperta
  • Conclusioni primo incontro, lancio della successiva sessione di lavoro condivisa, a Shanghai
  • Apertura della serata agli ospiti, rinfresco

Non vi abbiamo svelato una cosa, in tutto questo ambizioso programma.
E non lo faremo nemmeno ora, perché crediamo nella partecipazione diretta, nell’incontro tra persone, nelle strette di mano e nell’investimento di tempo ed energia.

Per sapere qual è la sorpresa che teniamo in serbo per voi, la sera del 10 aprile… dovrete proprio essere dei nostri: vi promettiamo che tornerete a casa con un’idea nuova.

Anzi: 74.

Discussion

Nessun commento.

Scrivi un commento (i campi con asterisco sono obbligatori)

FOLLOW US!

Facebook Twitter GooglePlus Follow Me on Pinterest YouTube Flickr

#BERTOLIVE

Gli Argomenti di BertoStory

Archivi