you're reading...

Brianza vs the World

Qual è il futuro del design? Parliamone. A Roma il 1° luglio.

Il futuro del design - Berto SecondoMe

#BertoRoma è orgogliosa di presentare un evento di grande importanza, sia per i temi trattati e i personaggi coinvolti, sia per il fatto di svolgersi nel cuore pulsante italiano: la capitale.

Il futuro del design – Dall’autoproduzione al crowdcrafting

Le sfide contenute in queste poche parole – oggetto di un incontro interessantissimo, in programma a Roma il 1° luglio – sono a dir poco gigantesche.

Contengono infatti le sorti di interi comparti economici, storicamente fondamentali per l’economia italiana, come il design, la manifattura… per dirla in una parola sola: il famoso Made in Italy.

Vi sono esperienze – alcune delle quali portate avanti anche dalla nostra azienda – che hanno aperto la strada alla co-creazione, o crowd-crafting per chi preferisce l’accezione anglosassone.

In quale modo tali modalità potranno influenzare lo sviluppo virtuoso della presenza sui mercati da parte delle aziende?

Inoltre, il mondo delle “stampanti 3D”: al di là di facili mode giornalistiche, economisti e studiosi di ogni ordine e grado sono concordi nel definire tali modalità i percorsi del futuro.

Anche qui: e le aziende?

Quali ecosistemi vanno formandosi?

Quali sono i successi che già fanno scuola, anche da parte di aziende italiane?

Come si vede, è quanto mai necessario dare delle risposte a queste domande e – ancor più importante – definire quali sono le nuove domande del mercato, che chiamano a un nuovo “saper fare”, probabilmente radicato nella tradizione del lavoro artigiano, ma sviluppato in una visione nuova, capace di dialogare con la tecnologia, di guardare all’estero in modo più articolato, di raccontarsi nel modo più adeguato.

Tutto questo è al centro di una trasformazione fenomenale, che coinvolge mondo del design e mondo dell’impresa in modo molto forte, radicale.

E chi popola questi mondi – creativi, imprenditori, progettisti, designer, maker, artigiani – è chiamato a un’evoluzione non semplice, ma inevitabile: progettazione, cultura, comunicazione, processi produttivi non saranno più gli stessi.

Parleremo di tutto questo, con il privilegio di poter ascoltare la testimonianza direttamente dalla voce di alcuni protagonisti di queste evolutioni, martedì 1° luglio a Roma, presso la galleria SecondoMe di via Giovanni di Castel Bolognese 81, alle 19.30.

Interverranno:

  • Valerio Ciampicacigli  – Designer e creative director di Paula – Designers for necessity, realtà romana che dal 2008 si occupa di design & architettura a 360°, con Simone Bartolucci, designer e artigiano, e Roberto Mercoldi, architetto. Sviluppa collezioni autoprodotte e in serie limitata di oggetti, complementi di arredo e accessori. 
  • Stefano Micelli – Economista, insegna Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università Ca’ Foscari. Da oltre dieci anni si occupa di trasformazioni del sistema industriale italiano e studia il design e la creatività quali fattori su cui ripensare il vantaggio competitivo delle piccole e medie imprese italiane. Nel 2014 vince il Compasso d’Oro con il libro “Futuro artigiano” pubblicato nel 2011, oggi alla 5° edizione. 
  • Claudia Pignatale – Founder e Art Director della galleria Secondome di Roma, promuove e collabora con giovani designer internazionali under 40, con l’obiettivo di far diventare Secondome un polo di attrazione del design internazionale.  Al Fuorisalone 2014 ha curato la mostra “onwards”. Gli oggetti di Secondome sono stati esposti in alcuni dei musei più importanti del mondo. 
  • Monica AG Scanu – Architetto, docente di Design Management allo IED di Cagliari e a Roma, ha coordinato il progetto di ricerca Osservatorio sull’artigianato (Una Città e Fondazione Roma). Ha diretto il Master in Cultural Experience Design and Management di Domus Academy e IRFI. Ph.D in Tecnologie dell’Architettura, è stata docente presso la Seconda Facoltà di Architettura di Roma e presso il Design Culture and Management Program della Istanbul Bilgi University. 
  • Filippo Berto – CEO Berto Salotti , è entrato nella tappezzeria sartoriale di famiglia nel 1997 con l’intento di tramandare il know-how e la tradizione del distretto legno arredo brianzolo sviluppando una presenza in rete distintiva. Dal 2004 è autore del primo esempio di corporate blog italiano nel settore arredamento, Bertostory, e da allora sperimenta costantemente attività di storytelling su diverse piattaforme digitali e social. E’ presidente del Gruppo Giovani Imprenditori Confartigianato Milano, Monza e Brianza dal 2003. E’ co-autore di iniziative di crowdcrafting, come #divanoXmanagua e #sofa4manhattan.

All’incontro seguirà un crowd-party.

Qui la pagina evento su Facebook.

Per partecipare: RSVP valentina@bertosalotti.it

Discussion

Nessun commento.

Scrivi un commento (i campi con asterisco sono obbligatori)

FOLLOW US!

Facebook Twitter GooglePlus Follow Me on Pinterest YouTube Flickr

#BERTOLIVE

Gli Argomenti di BertoStory