Il nuovo ruolo del tuo divano nel 2020 (e per i prossimi anni).

In questo periodo abbiamo tutti trascorso molto tempo all’interno delle nostre case.

Tutti noi ci siamo resi conto del valore di alcuni spazi e degli elementi che li arredano, spesso scontrandoci con la dura realtà delle cose.

Molte persone, in questi mesi, si sono rese conto di aver sottovalutato la scelta della propria casa in fase d’acquisto.

Come, d’altro canto, ci sono persone che hanno riscoperto spazi che prima non utilizzavano come: i terrazzi, i balconi e gli spazi domestici all’aperto.

Questo è un problema che in molti hanno vissuto, che molti stanno vivendo e che, con tutta probabilità, vivranno ancora a lungo.

Tanto da portare a riflettere a un nuovo utilizzo degli spazi di Home Working per due o più persone: due persone che lavorano, i figli in home school.

Così come anche l’assenza in casa di spazi adatti per la cura della persona, che possano essere allestite per l’allenamento fisico o la meditazione, isolate dal resto.

Probabilmente adesso stai pensando a come sarebbe avere una casa vicino a un grande bosco o a un parco dove poter uscire liberamente e avere aria intorno.

La cosa che sicuramente tutti hanno fatto è stata prendere consapevolezza delle scelte di arredo per la propria casa: i colori dei mobili, la scelta dei pavimenti e dell’intonaco.

Se prima si viveva lo spazio domestico dalle 19 alle 22, oggi molti di noi siamo in casa h24 e alcune scelte non si sono rivelate ottimali per la serenità e la funzionalità del nuovo vivere domestico.

Molti degli arredi acquistati si sono rivelati di scarsa qualità e l’idea di sostituirli è sempre stata rimandata.

Ma ora che vivi davvero la casa quel rimandare non è più sostenibile, perché l’usura di arredi e complementi di scarsa qualità è più evidente.

E compromette anche il tuo benessere.

Ti accorgi molto di più dei dettagli, perché guardi per più tempo e utilizzi di più certi arredi e non sempre sono all’altezza delle tue aspettative.

Gli oggetti – così come gli arredi – hanno tutti una data di scadenza e in questo periodo, se non sono stati realizzati con i più alti standard qualitativi, si sono deteriorati visibilmente e velocemente.

I materiali e il comfort, sono al centro della riflessione.

Un rivestimento del divano di scarsa qualità come può essere la microfibra o l’ecopelle, usato h24 per lavorare e a disposizione dei figli, oggi presenta tutti i segni dell’usura.

Il comfort non è da meno.

Perché se hai iniziato a utilizzare il divano anche per lavorare – perché il tavolo è occupato dall’home school di tuo figlio o dall’home work del compagno – diventa luogo di lavoro e se il comfort non è studiato e realizzato per sostenere l’appoggio e la schiena, a fine giornata ti senti un rottame da buttare.

Anche la scelta del numero dei posti del divano diventa decisiva, perché ora non sembrano bastare.

Altro tema fondamentale sono i punti di appoggio intorno al salotto: se prima l’acquisto del tavolino sembrava essere un acquisto accessorio, perennemente rimandato perché rientrava in una scelta estetica, ora è di fondamentale importanza.

Abbiamo vissuto due mesi in casa e ciascuno di noi oggi vorrebbe una casa con determinate caratteristiche.

Il monolocale, se non è progettato in scala e supportato da scelte totalmente personalizzate, non è funzionale a nessun aspetto del benessere della persona.

Gli spazi di lavoro in casa devono essere pensati in questo senso e non possono essere improvvisati.

Le persone oggi si chiedono come sarebbe stata la propria casa se l’avessero progettata bene, con il consiglio di un esperto.

Nei prossimi mesi, probabilmente, trascorreremo molto tempo in casa e il cambiamento di paradigma sui luoghi di lavoro richiederà una forte riflessione sulla nuova riorganizzazione della casa.

Le soluzioni facili, quelle economiche, hanno tutte dei retroscena poco piacevoli e le persone se ne stanno rendendo conto proprio ora.

Ecco perché dovresti affidarti a un vero esperto per il progetto degli ambienti di casa tua.

Noi di Berto abbiamo radunato (metaforicamente parlando – niente assembramenti per ora) i migliori interior designer sulla piazza, per poterti aiutare a creare l’ambiente più comodo e di design che tu possa sognare.

Richiedi ora la tua consulenza!

A presto,

Filippo Berto

Ricevi la tua consulenza riservata e realizza il tuo progetto d’arredo con gli interior designer BertO Made in Meda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *