Il mio nome è Berto, Filippo Berto. E questo è il mio Made in Meda. Incontro memorabile a Legnano da Bookowski.

Si parla moltissimo di Made in Meda, e la cosa non potrebbe renderci più orgogliosi!

Il libro di Filippo Berto “Made in Meda – Il futuro del Design ha già mille anni” e le attività di divulgazione che il team BertO sta portando avanti (ne nominiamo solo due tra le molte, la presentazione nello showroom BertO, il Press Tour di Meda in cui il team BertO ha mostrato, nell’ambito di una giornata dedicata, quali sono i luoghi del Made in Meda) ha fatto nascere quello che secondo noi è il giusto entusiasmo per un ecosistema che ha fatto dell’eccellenza manifatturiera il DNA del Design migliore.

Ma per la nostra Ditta – Made in Meda 100% dal primo giorno, seconda generazione, con il nostro CEO Filippo Berto autore del primo libro sul fenomeno del Made in Meda in tutti i suoi aspetti… che cos’è il Made in Meda per noi di BertO?

Ecco: il “mio Made in Meda” è stato concettualmente il senso profondo dell’intervento di Filippo Berto all’evento Bookowski di Legnano, mercoledì 9 febbraio, ospitato splendidamente da theZENagency di GianMaria Paganini e Seby Fortugno.

Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Filippo Berto, Egidio Alagia e Roberto Bonzio

Dobbiamo dire che l’entusiasmo e l’energia che abbiamo percepito nella serata è stato qualcosa di straordinario, ed anche lo stesso Filippo ne è stato piacevolmente impressionato.

Il Made in Meda piace” – ha detto – “e anche il modo BertO di essere Made in Meda, mi pare che piaccia molto!“.

Vediamo dunque cosa intende Filippo Berto quando parla del “modo BertO di essere Made in Meda“.

Per farlo, un assist di qualità e livello è venuto, nel corso della serata Bookowski, da un altro protagonista della serata, il giornalista e fondatore del progetto “Italiani di FrontieraRoberto Bonzio, il quale ha lanciato la serata in modo coinvolgente, selezionando alcune parole chiave tratte dal libro e proponendole al pubblico, in modo da introdurre – in modo molto brillante – l’intervento del CEO BertO.

Possiamo dire che il “senso di BertO per il Made in Meda” si possa basare sulla parola SOGNO, in quanto la missione di BertO, attraverso la quale il Made in Meda trova forma concreta in prodotti di eccellente qualità, è appunto realizzare il DESIGN DEI SOGNI.

La carrellata di parole chiave ne ha incluse molte altre, tutte significative e tutte accompagnare dalla emozionata, partecipatissima testimonianza di un Filippo Berto in gran spolvero, eccellente ambasciatore del Made in Meda in quel di Legnano.

Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - parole chiave

La serata è stata un eccellente successo da tutti i punti di vista e non sono mancati i giornalisti che, con la loro presenza, hanno potuto discutere e comprendere a fondo il significato del Made in Meda e ne hanno parlato successivamente su vari media.

Idem per un pubblico attentissimo e stimolante, che non ha mancato di porre a Filippo Berto domande e spunti per articolare ancor meglio il suo intervento.

In particolare, gli applausi forse più sentiti tra i molti che hanno riempito la serata, sono quelli che sono seguiti dopo la presentazione delle “Tesi Berto per il Futuro del Made in Meda” n.9 e n. 10, che recitano:

“Un’azienda non è solo un’azienda, ma un pezzo di società”

“Il futuro è una tua precisa responsabilità”

==> Se desideri scoprire di più sul libro di Filippo Berto “Made in Meda: il futuro del design ha già mille anni” clicca qui!

Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Filippo Berto e Roberto Bonzio
Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Pubblico
Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Filippo Berto e Egidio Alagia
Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Ospite con libro
Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Ospite con libro MIM
Presentazione libro MADE IN MEDA a Bookowski - Libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.