Libro “Made in Meda – Il Futuro del Design ha già mille anni”: il 25/11 ne parliamo a Meda con il giornalista Rai Fabrizio Patti.

Qualcuno potrebbe pensare che il libro di Filippo Berto “MADE IN MEDA – IL FUTURO DEL DESIGN HA GIÀ MILLE ANNI” sia un libro che si limita al “locale”, alla città di Meda.

Non è così, in quanto il lavoro svolto approfondisce una tematica che riguarda… tutto il mondo, e questa tematica è il Design Made in Italy.

Sono quindi evidenti le implicazioni economiche e culturali, che si estendono a tutta l’area di influenza del Made in Italy: qualcosa di universalmente noto, apprezzato, amato.

Chi non adora le creazioni di Design che provengono dal nostro paese, sia che si trovino all’interno di meravigliosi showroom, sia che si incontrino lungo il percorso di visita dei più famosi Design Museum?

Nessuna eccezione: il Design Made in Italy piace letteralmente a tutto il mondo.

Pila di libri "Made in Meda"

Il ragionamento – lungamente studiato e storicamente documentato – che porta avanti il libro del nostro CEO riguarda esattamente questo fenomeno planetario, e lo affronta dal punto di vista di chi, radicato in un territorio specifico, ne conosce origini e radici.

In tal senso, la città di Meda può essere vista – oltre che come una della capitali mondiali del Design, grazie al suo heritage millenario nel settore – anche come una metafora di tutto ciò che ha valore, ma che non è adeguatamente riconosciuto.

Quante situazioni non incontra, ognuno di noi, che lo porta a dire “Meriterebbe si sapesse di più”? “Dobbiamo diffondere la voce”? “Sarebbe il caso di farlo conoscere meglio”?

Se queste situazioni riguardano la dimensione esistenziale di un’intera città, se parliamo di eccellenza nel Design, ecco che arriviamo dritti dritti a Meda: la città dove ha sede la nostra Ditta da quando è stata fondata dai fratelli Fioravante e Carlo Berto, nel 1974.

Ed è qui a Meda che Filippo Berto, oltre un anno fa, ha iniziato un lavoro di studio e approfondimento del proprio territorio, che ha vissuto sin da quando era bambino, impegnandosi a fondo per conoscere da dove viene quella maestria così diffusa e così straordinaria che ha sempre visto “uscire dalle mani” di chi lavora nel Design a Meda.

Il viaggio – metaforico ma anche reale, perché sono stati tanti i viaggi sul territorio – è stato svolto insieme a un team dedicato, che ha lavorato per molti mesi, a vari livelli (interviste, incontri, studio, approfondimenti, realizzazione video, trascrizioni documenti, ricerche…) allo scopo di capire, una volta per tutte, perché a Meda… sono così bravi.

Capitolo del libro "Made in Meda "- Lo spirito? nel territorio

La motivazione di tutto questo è da ricercarsi in una forte spinta emotiva del nostro CEO, il quale ha pubblicamente dichiarato:

Ho scritto questo libro perché mi sono incazzato.

facendo riferimento a un lungo vissuto – per fortuna oggi alle spalle – di mancato riconoscimento, di non adeguata valorizzazione rispetto al grande talento che ha sempre visto intorno a sé, lavorando nel Design a Meda.

Il progetto, nel suo svolgimento, è arrivato lontano, molto più lontano di quanto non si immaginasse all’inizio.

Se l’epicentro di tutto è stato ed è tuttora la città di Meda, sull’asse del tempo il lavoro ha portato Filippo e il suo team indietro di ben mille anni.

Sì, mille anni: al tempo in cui quelle brillanti donne manager del Medioevo che erano le Badesse del Monastero di San Vittore distribuivano ordini di lavoro manifatturiero ai contadini che durante l’inverno avevano poco da fare… e di generazione in generazione, attraverso pestilenze, innovazioni tecniche, contaminazioni con la Francia, boom economici e altrettante crisi, e via via mille vicende, il libro ci fa arrivare ai giorni nostri, epoca in cui ciò che esce da Meda lo si ritrova ovunque nel mondo, come un ambasciatore unico e insostituibile della miglior qualità creativa e produttiva possibile.

Ma veniamo a noi, e all’eccezionale protagonista con cui discuteremo tutto questo, il 25 novembre a Meda!

Sarà un vero piacere, in quella data, dialogare di tutto questo con una delle penne più preparate ed evolute del giornalismo italiano: Fabrizio Patti, già redattore de Linkiesta ed oggi giornalista Rai della redazione economica di Tgr Lombardia e conduttore di Tgr Piazza Affari.
Fabrizio che modererà con grande sensibilità l’incontro previsto nell’area BertoLive di Meda.

La presentazione-evento vedrà la presenza, oltre che dell’autore Filippo Berto e del moderatore d’eccezione Fabrizio Patti, di tutti coloro che hanno contribuito al libro… un insieme di voci straordinariamente composito ed eterogeneo, dal progettista all’amministratore pubblico, dall’insegnante all’industriale, dallo storico all’artigiano, che rende il volume un’oepra corale, quasi – si potrebbe dire – scritto da un’intera città.

L’appuntamento da non perdere è quindi a Meda (dove altrimenti?!) il 25/11 con il giornalista Rai Fabrizio Patti per la presentazione-evento del libro “MADE IN MEDA – IL FUTURO DEL DESIGN HA GIÀ MILLE ANNI”: vi aspettiamo!

==> Scopri di più sul libro Made in Meda, come partecipare alla presentazione del 25/11 a Meda e come ottenere la tua copia del libro!

Richiedi ora la tua consulenza riservata e realizza il tuo progetto d’arredo Made in Meda con BertO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.