La magnifica invasione internazionale degli studenti NABA. Cronaca di una giornata meravigliosa a Meda

C’è una sola cosa che ha più energia di un giovane: un gruppo di giovani!

E che fantastica classe, quella che ha pacificamente invaso il nostro showroom di recente…

Ben 70 studenti e studentesse della NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano che ci hanno raggiunti a Meda in compagnia della loro docente (nonché giornalista) Valentina Dalla Costa.

E se vi chiedete che cosa li ha attirati, beh, la risposta è che sono stati attratti fortemente, irresistibilmente dalla… Città di Meda.

Perché è stato il messaggio del “Made in Meda” a lanciare un amo, per così dire, alla curiosità e all’interesse intellettuale della docente Dalla Costa, durante la presentazione del libroMade in Meda – Il Futuro del Design ha già mille anni, a cura del suo autore Filippo Berto, lo scorso Marzo all’ADI Design Museum Compasso d’Oro di Milano.

Ecco – nelle sue testuali parole – che cosa è successo:

Quando ho scoperto il progetto Made in Meda e quando ho sentito le parole di Filippo durante la presentazione del libro, mi sono detta: ho così tanti studenti che sarebbero contenti di venire ad ascoltare le sue parole!
Sapendo quanto questa azienda crede nei giovani e nelle giovani promesse del design italiano e internazionale, ho deciso di provare a organizzare questa visita.

La giornata è stata memorabile, per molti motivi.

Prima di tutto, vedere il Made in Meda attraverso i giovani occhi dei protagonisti di domani, e non solo da parte dei “nostri” italiani, ma con lo sguardo di giovani provenienti da ogni parte del mondo, è stata un’esperienza davvero bella e intensa.

I giovani hanno compreso perfettamente lo spirito che anima la nostra Ditta, comprendendone in pieno le dinamiche di sviluppo, e apprezzandone le specificità: ci hanno stupito per la prontezza con cui hanno colto tutti i “fatti chiave” che distinguono BertO!

In particolare, hanno amato da subito il tipo di approccio – diretto e aperto – che caratterizza sia lo stile aziendale, in tutte le sue manifestazioni, sia quello del nostro CEO Filippo Berto, con cui hanno dialogato liberamente tutto il tempo.

Non a caso, a questo proposito, Filippo Berto ha dichiarato, al termine della giornata:

Oggi BertO, all’attenzione di questi ragazzi è stata il caso di un’azienda in grado di parlare in modo differente con i clienti attraverso una relazione diversa, proprio grazie al fatto che abbiamo un canale di relazione diretto con i nostri clienti.

Proseguendo nei punti cardine di questo incontro, chi era presente ha colto in pieno – al di là del programma intenso della giornata di visita – quanto l’attenzione verso le giovani generazioni siano al centro dell’interesse aziendale.

Si tratta di un punto fermo che ha valenza addirittura strategica, per la nostra Ditta, e questo tipo di impostazione emerge regolarmente, in molti modi.

Si può parlare di crowdcrafting, di collaborazione con le istituzioni universitarie, di partecipazione a programmi divulgativi sul territorio, di sostenibilità ambientale… in tutti questi argomenti – che in Ditta portiamo avanti da molti anni, in varie modalità, con progetti differenziati e sempre in evoluzione – i giovani per noi di BertO sono sempre tra gli interlocutori privilegiati delle attività aziendali.

E questi giovani sono già in una dimensione futura, proiettati come nemmeno ci immaginiamo nel Design di domani!

Sono infatti attivi e operativi in progetti di Design – corso di studi scelto da tutti loro con convinzione ed entusiasmo – e dimostrano fin d’ora una capacità interpretativa del nostro mondo che ci fa ben sperare… parlano un linguaggio ed hanno una visione del Design che fa intuire quanta progettualità straordinaria sapranno portare, già domani, o forse addirittura oggi stesso.

Ci ha quindi gratificato vederli così profondamente interessati alla realtà della BertO e del Made in Meda, osservare con quanta attenzione hanno sfogliato il libro “Made in Meda – il Futuro del Design ha già mille anni“, con quanta gratitudine hanno ricevuto le loro copie personali…

Forse non tutti hanno realizzato che proprio in quel libro si parla di loro, e non di sfuggita o in una parte minore, ma nel clou della vision futura dell’azienda: la sezione dedicata al “Made in Meda del Futuro in 10 tesi“.

La tesi finale, che chiude il decalogo, parla infatti delle nuove generazioni, che ci è sembrato di veder sfilare a Meda nell’occasione di questa giornata.

A pag. 126 del libro, scrive infatti Filippo Berto:

Quello che vivranno i nostri figli dipende da quello che scegliamo di fare, o non fare, oggi (…) Noi vogliamo fare cose che durino una vita e anche di più, cose che abbiano un contenuto virtuoso, positivo, un contenuto di futuro.

Siamo grati alla NABA, e a quei meravigliosi “messaggeri di futuro” che ci hanno fatto visita, proprio per questo: ci hanno dato modo di avvicinarci a loro, con le nostre parole, i nostri messaggi e – soprattutto – il nostro lavoro.

Bello capire che è stato apprezzato, che lo hanno sentito vicino.

==> Acquista ora la tua copia del libro “Made in Meda – il Futuro del Design ha già mille anni”!

PS: Se desideri visitare uno dei nostri showroom, clicca nel box qui sotto richiedi ora la tua consulenza riservata !

Richiedi ora la tua consulenza riservata e realizza il tuo progetto d’arredo Made in Meda con BertO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.