La domanda di Giulia Girardi a Stefano Micelli, in vista dell’evento del 5/6 a Meda.

Quasi non abbiamo fatto a tempo a pubblicare l’invito a esporre una domanda ai “cervelli” che saranno a Meda tra qualche giorno per partecipare all’evento del 5 giugno, che già arriva uno stimolo.

Ecco il quesito che pone Giulia Girardi, dello studio Ervas Basilico Girardi, al prof. Micelli:

Appurato il fatto che di giovani, che ora come ora, hanno capito e hanno voglia di rimboccarsi le maniche, come riuscire a specializzarsi senza i finanziamenti e prestiti
che in questo periodo le banche non concedono?
Ok la rete, ok piccola produzione, ma sappiamo che il mercato conta il centesimo di euro nella distribuzione, e sebbene il prodotto sia e venga sponsorizzato come d’eccellenza
in che modo renderlo velocemente o parallelamente competitivo?
Inoltre, come sensibilizzare una domanda che negli ultimi tempi ha privilegiato un acquisto “fast food”?…

Ricordiamo che l’evento del 5 è ad ingresso libero e può essere seguito anche via Twitter, grazie al tag #futuroartigianobrianza. Qui la pagina evento su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.