I protagonisti del libro “Made in Meda”: l’intervista di Filippo Berto al conte Giovanni Antona Traversi

La cortesia e l’aperta disponibilità di Giovanni Antona Traversi è qualcosa ci ha incantato fin dal primo istante, mentre svolgevamo – al fianco del nostro CEO Filippo Berto – il lavoro di preparazione e approfondimento su Meda che ha poi portato alla scrittura del libro Made in Meda – il Futuro del Design ha già mille anni.

Qui occorre subito specificare che il conte Traversi è l’attuale proprietario e gestore della Villa Traversi cioè quello che fu il Monastero di San Vittore di Meda, luogo millenario che ha determinato i destini di Meda e – di fatto – creato le premesse per la nascita della manifattura, passaggio che ha poi portato a quello che oggi tutto il mondo chiama “Design“.

Mille anni fa“.

Conte Giovanni Antona Traversi e Filippo Berto - Interviste Made in Meda

Fa effetto dirlo, certamente… ma lasciateci dire: l’effetto che fanno i documenti autentici, vecchi di 8-10 secoli, dove si documentano i lavori di manifattura svolti da maestranze gestite dalle badesse di quei tempi, non si può descrivere.

Noi lo abbiamo sentito, questo brivido della storia, sulla nostra pelle, davanti a pergamene e documenti originali.

Il conte Traversi lo si vede anche nel video – ci ha infatti permesso di aprire il ricchissimo archivio della Villa Ex Monastero e accedere a tali documenti, dove si racconta con precisione stupefacente una vita economica del distretto di Meda assolutamente evoluta e complessa, nell’ambito della quale si sono sviluppate dinamiche e professionalità inimmaginabili in contesti diversi, anche territorialmente vicini.

Questo perché – come abbiamo imparato anche attraverso il lavoro svolto insieme allo storico Felice Asnaghi – il Monastero, con la sua imponente presenza economico-sociale sul territorio di Meda, per centinaia di anni ha permesso ai medesi di svolgere una vita più evoluta di altri, in quanto inserita in un contesto lavorativo strutturato, pianificato, organizzato, secondo modalità che nel linguaggio di marketing attuale definiremmo “strategiche“.

Filippo Berto intervista il Conte Giovanni Antona Traversi - Interviste Made in Meda

Si tratta di un patrimonio culturale e professionale importante, fondamentale, non solo per Meda ma per il mondo intero.

Si può infatti affermare – grazie a testimonianze oggettive e approfondimenti storici che il conte Traversi non ha certo lesinato – che il Design nasce proprio a Meda, proprio in quei lontani anni medievali, quando le badesse imponevano ai contadini di imparare a svolgere piccoli e grandi lavori manufatturieri, nei periodi in cui i campi li lasciavano più liberi.

Il ringraziamento che tutta la BertO esprime nei confronti di Giovanni Antona Traversi è importante e sentito: il suo è stato ed è tuttora un enorme contributo alla valorizzazione del Made in Meda, un apporto che – inoltre – sa prendere forme sempre nuove.

Ci piace molto ricordare, a questo proposito, il suo accogliente benvenuto al recente “press tour” di giornalisti e influencer organizzato da Berto proprio alla scoperta delle pietre miliari del Made in Meda, che non poteva che iniziare dalla Villa Traversi – Ex Monastero di San Vittore, naturalmente.

Nel video che segue, pur breve, chiunque può percepire come la storia economica e professionale di Meda si intrecci in modo armonioso con una dimensione artistica importante, a testimonianza che il valore del bello trascende i secoli e le etichette, per fondarsi su radici territoriali e culturali solide e antiche.

Se desideri acquistare la tua copia del libro “Made in Meda – il Futuro del Design ha già mille anni” puoi passare nei nostri Showroom, oppure ==> clicca qui!

Richiedi ora la tua consulenza riservata e realizza il tuo progetto d’arredo Made in Meda con BertO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.