Decenni di lavoro e divertirsi tutti i giorni: la mia responsabilità di imprenditore.

Di recente abbiamo avuto occasione di fare un incontro inusuale: insieme a me nel ruolo di imprenditore, il co-fondatore della Berto, Carlo Berto, due Maestri Artigiani e una collaboratrice in ambito amministrativo.

Tutti parte del team “storico”.

Queste persone lavorano da BertO da prima che io fossi nato.

Questi 4 straordinari professionisti, intervistati insieme a me da Alessio Brusemini a proposito del libro Lo Spirito del 74, erano con mio padre all’inizio della Ditta, nel 1974.

Mi ricollego a questo “epico” incontro parlando delle mie responsabilità di imprenditore, perché è qualcosa che sento dentro di me, nel profondo.

Chiaramente, un imprenditore ha parecchie responsabilità – verso la sua azienda – a molti livelli, e io non faccio eccezione.

Ma c’è una responsabilità, diciamo così speciale, che risiede nel profondo del mio cuore.

Questa responsabilità ha a che vedere con alcune persone, che hanno visto me bambino, che hanno guidato me ragazzo, che hanno insegnato a me uomo.

Sono le persone che hanno creato i presupposti per tutto quello che stiamo facendo ora con il brand BertO.

Sono l’incarnazione di quello #Spiritodel74 che noi oggi cerchiamo di seguire, a cui noi oggi cerchiamo di ispirarci.

filippo berto responsabilità imprenditore raccontata nel libro lo spirito del 74

Loro lo hanno inventato, realizzato, vissuto.

Queste eccezionali presenze all’interno della BertO, alcune delle quali rappresentate nel video che racconta l’intervista online, sono quelle verso cui sento una responsabilità che non rientra nel “company profile” o in quello che normalmente ci si aspetta da un imprenditore.

Io ho la responsabilità di far sì che loro si divertano.

Divertirsi?!

Qualcuno dirà.

E che c’entra il divertimento?

Quando si lavora con passione, il divertimento è in ogni passaggio della lavorazione, in ogni difficoltà tecnica superata, in ogni sfida accettata e vinta.

Questo è ciò a cui si riferisce il nostro KingFlavio quando dice:

Lavoro da 46 anni, e mi diverto tutti i giorni. Mi alzo contento e vado al lavoro. Quando non sarà più così, non andrò più al lavoro.

Ecco: la mia responsabilità di imprenditore forse più rilevante, perché è alla base di qualunque altra cosa, ed afferisce al 100% alla qualità del lavoro.

collaboratori berto durante la diretta facebook raccontano il libro lo spirito del 74

Il divertimento di chi lo fa.

Il mio ruolo prevede la consapevolezza che la motivazione verso una meta – quanto di più umano ci sia – e il piacere che si prova nel tentare di raggiungerla, non si può mai dare per scontata.

Il mio compito tutte le mattine, è creare questa motivazione.

In altre parole, cercare di far sì che le meravigliose persone che lavorano con – alcune da prima che il sottoscritto nascesse – abbiano di che divertirsi, in nome di una qualità del lavoro superiore, e di un’eccellenza – non solo professionale ma anche umana – che fa la differenza.

Riguarda il video!

A presto.
Filippo


Puoi richiedere la tua copia del libro direttamente sul nostro sito qui.

Realizza il tuo progetto di design per la tua casa!
Richiedi ora la tua consulenza ai nostri interior designer!

Ricevi la tua consulenza riservata e realizza il tuo progetto d’arredo con gli interior designer BertO Made in Meda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *