Tra le tante cose alla base della passione per il lavoro, ce n’è una che fa paura.

Sulla passione per il lavoro è nata questa nostra Ditta.

Sulla passione per il lavoro si regge, va avanti, si sviluppa.

Sulla passione per il lavoro – qualcosa che ci è stato trasmesso preziosamente da chi ha fatto nascere la BertO, nel 1974 – noi investiamo tutto quello che abbiamo, perché sappiamo che la qualità Made in Meda non esiste senza quella passione per le cose ben fatte, che magari ci fa impazzire ma che è la sola che riesca, attraverso i prodotti che riesce a realizzare, ad incantare il mondo.

Chiunque lo può confermare: le cose più belle del Design, quelle che in ogni angolo del pianeta fanno innamorare all’istante, vengono da un luogo – Meda – e da un’attitudine al lavoro – la passione.

Chi ha già avuto modo di leggere il libro che abbiamo scritto su questo tema, intitolato “Lo Spirito del 74 – Le 74 parole chiave per vivere felicemente la passione per il proprio lavoro“, sa che c’è una pagina, fra tutte, che fa paura.

È la pagina 16, quella dedicata, appunto, alla parola Paura:

Paura
Una compagna di viaggio da rispettare

paura libro lo spirito del 74 berto

Una delle cose più preziose che ci hanno insegnato i nostri fondatori, è proprio questa: il rispetto della paura.

La paura – quando per te il lavoro è qualcosa di più di “un lavoro”, ma è ciò che dà senso alle tue giornate, è qualcosa di cui vuoi essere fiero, la sera – è sempre lì al tuo fianco.

Magari sai di essere bravo perché te lo hanno detto e perfino ripetuto: di qui la paura di non essere all’altezza.

Magari quella lavorazione così difficile e ostica ti è riuscita proprio bene, e il cliente è così soddisfatto che ti ha chiesto di ripeterla su un altro pezzo: di qui la paura di non riuscire a ripetere quel livello di eccellenza.

Magari a Meda si è sparsa la voce che in Ditta da te si lavora bene: di qui la paura di non essere all’altezza della tua reputazione, di fronte ai tuoi collaboratori.

Magari arriva in showroom un cliente da lontano, che ha viaggiato ore, per raggiungerti a Meda: di qui la paura che il suo investimento di tempo non venga adeguatamente ricompensato.

Magari hai avuto dei maestri così eccezionalmente bravi, che dentro di te non passa mai il timore di non essere all’altezza.

Ma questo non deve farvi pensare che la nostra vita lavorativa sia dominata dalle ansie: certo ci sono, ma fanno parte del gioco, un gioco che ha tante altre componenti, e nell’insieme è qualcosa ci entusiasma… paure comprese.

Ma il punto è proprio questo, che la paura, il giusto timore, è quella cosa che ti tiene lontano dalla sicumera.

È un pericolo molto maggiore, infatti, l’eccessiva sicurezza in se stessi, quando si lavora.

Questa sì, può portarti a commettere errori, non la paura che – da brava compagna di viaggio – è lì a ricordarti che hai dei limiti, e il senso dell’eccellenza non è superare la paura, ma superare quei limiti.

È una lezione straordinaria, che qui in BertO abbiamo avuto la fortuna di apprendere da due fondatori di alto livello, quali Fioravante e Carlo Berto, a cui il nostro libro (nonché il nostro lavoro quotidiano) è dedicato.

Molto spesso – è normale e tutti abbiamo provato questa sensazione almeno una volta – la paura si presenta anche quando devi prendere decisioni importanti, come per esempio quando stai progettando la tua nuova casa.

Magari hai paura di non fare la scelta più adatta per il tuo ambiente, di sbagliare design e stile per il tuo salotto.
Per questo motivo è molto importante ricevere una consulenza specifica per il tuo progetto d’arredo.

Un designer d’interni esperto è in grado di farti vivere l’esperienza di design made in Meda grazie all’attività di BertO.
Realizza il tuo progetto di design.
Richiedi ora la tua consulenza!

Vuoi scoprire le 74 parole chiave che compongono il nostro libro?
Acquista la tua copia riservata QUI!

Ricevi la tua consulenza riservata e realizza il tuo progetto d’arredo con gli interior designer BertO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *