home

We Say

Correttezza, rispetto delle regole, forza del gruppo. Una serata a #BertoLive che non dimenticheremo.

Valori, etica, impresa, gruppo. Vincere sul mercato in tempi di crisi.

Un sabato sera a Meda, in Brianza, a parlare di correttezza e rispetto delle regole.
Questo è accaduto, questo ci riempie di felicità.

E’ proprio felicità quella che proviamo, più della soddisfazione per la serata riuscita, e perfino più della riconoscenza verso coloro che hanno portato le loro straordinarie competenze ed esperienze da #BertoLive, per condividerle con tutti noi.

La Forza del Gruppo era uno dei temi della serata, all’interno del concetto più ampio che definiva l’incontro: “Valore, Etica, Impresa Gruppo – Vincere sui mercati in tempi di crisi” (leggi qui lo storify).

E un gruppo particolarmente consistente si è radunato sui divani #BertoLive –  che hanno accolto piuttosto bene oltre 100 persone, 121 per l’esattezza – per recepire un messaggio molto forte: per vincere serve muoversi insieme, per muoversi insieme serve rispetto delle regole.

Perché vincere – ci è stato detto e dimostrato – richiede un’azione corale, perché vincere come società vuol dire essere capaci di lavorare con gli altri, perché vincere davvero, alla fine, vuol dire mettere le nuove generazioni in condizione di competere insieme e vincere insieme, e non di perdere ognuno per conto proprio, come accade inevitabilmente – nel lungo termine – quando ci si muove incuranti delle regole.

Siamo felici, come imprenditori ma forse ancor più come cittadini.

Felici che queste cose siano state capaci di attirare gente – imprenditori, influencer, amministratori pubblici – da tutta la Lombardia, e perfino dal Veneto e dal Piemonte.

Felici che le testimonianze di Salvatore Vella, Mauro Baricca e Demetrio Pisani abbiano incantato il pubblico nel silenzio più concentrato che si possa immaginare, per ben due ore.
Felici che Jacopo Tondelli, direttore de Gli Stati Generali, abbia accettato il nostro invito e moderato un incontro non facile, con una straordinaria ironia e puntualità.

Felici che messaggi quali “Il cambiamento non può arrivare dall’alto, deve arrivare dal basso” (Baricca) oppure “Lasciare mano libera a chi non rispetta le regole equivale a buttare il futuro dei nostri figli” (Vella) siano state accolte da applausi vibranti.

Felici che Enrico Zappa abbia raccontato l’esperienza dell’Opificio Zappa (e felicissimi di vedere tutta l’Opificio Crew divertirsi, ridere a crepapelle e lavorare fino alle 23.00 intervistando e raccogliendo contenuti da parte di tutti i partecipanti).

E, naturalmente, siamo anche felici che la nostra azienda sia stata la meta, per un sabato sera di marzo, di tante persone che non si conoscevano, che hanno incontrato il nostro evento in rete o tramite passaparola, e ci abbiano fatto l’onore di venire a casa nostra. Grazie: ci avete fatto sentire importanti!

In tutto questo, il nostro sentito, profondo ringraziamento agli autori del volume “La Forza del Gruppo”, da cui ha preso spunto tutto l’evento, non può che prendere a prestito le parole di Demetrio Pisani, quando cita la frase “Da soli si va veloci, ma insieme si va lontano”.

Non siamo che una PMI brianzola, ma nel nostro piccolo, puntiamo anche noi ad andare lontano, e vogliamo andarci in virtù della Forza del Gruppo.

Un gruppo come quello che abbiamo conosciuto a Meda sabato sera, un gruppo come quello che ci sforziamo di evolvere ogni giorno alle prese con il nostro lavoro, un gruppo come quello che sogniamo in tanti, e pian piano, specie tra i giovani, va formandosi… quel gruppo di 60 milioni di connazionali, che quando decideranno di indossare la maglia della nazionale tutti i giorni, anziché solo nei giorni dei mondiali – non avranno più rivali.

Noi ne siamo convinti, e quella maglia non la togliamo mai 🙂

Grazie Salvatore, Mauro, Demetrio, Enrico, Jacopo, Paolo, Eloise, Monica, Mamete, Paola, Cristian, Christian, Gianni, Filippo, Elio, Michela, Angelo, Matteo, Silvia, Maurizio, Jessica, Tommaso, Silvia, Giorgio, Diego, Roberta, Annalisa, Gianni, Flavio, Monica, Maurizio, Patrizia, Massimo, Fabio, Valeria, Stefano, Andrea, Chiara, Giovanni, Arianna, Francesco, Fabio, Simone, Vittoria, Florindo, Davide, Gianluca, Eliana, Morgana, Marcello, Thomas, Jacopo, Linda, Giovanni, Micaela, Giancarlo, Roberta, Carla, Andrea, Marta, Mariann, Carlo, Giusy, Nicolò, Enrico, Donatella, Gianmarco, Fabio, Giorgio, Diego, Elisa, Vittorina, Opificio Crew, Alessandro, Rossella, Pier, Emilia, Pietro, Bruno, Cesare, Maurizio, Cristina, Carlo, Renato, Marco, Carlo Alberto, Daniele, Valentina, Claudio, Luca, Stefano, Marion, Monica, Clementina, Luigi, Marie Laure, Luca, Marinella, Silvana, Pietro, Seble e tutti gli altri.

La forza del gruppo: due domande a Demetrio Pisani

Sabato 18 marzo alle 18.00 ospiteremo a @ #BertoLive un incontro molto importante, che parla di noi: Valori, etica, impresa, gruppo. Vincere sul mercato in tempi di crisi.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno dei nostri ospiti, l’imprenditore Demetrio Pisani: meccanico dei conti, coach, analista di modelli di business e autore del libro LA FORZA DEL GRUPPO insieme a Salvatore Vella e Mauro Baricca.

Demetrio Pisani imprenditore ospite all'evento la forza del gruppo bertolive

BertO: Ci racconti chi sei e la tua esperienza?
Demetrio Pisani: Sono il Meccanico dei conti che mette in fila i numeri per rendere realizzabili e pianificabili i sogni degli imprenditori.
Ho 44 anni, una bellissima famiglia e una grande passione, essere imprenditore.
La mia azienda opera nel settore farmaceutico e ricopro il ruolo di CEO dal 2004.

Quando ho la possibilità di lasciare la mia azienda farmaceutica volo dai miei colleghi imprenditori per supportarli nel loro percorso imprenditoriale attraverso confronti in aula e in azienda.
Sono specializzato nella formazione one to one e di gruppo.
Ho supportato imprenditori nel migliorare e/o realizzare progetti imprenditoriali con ottimi risultati tramite il miglioramento, il coinvolgimento e la valorizzazione delle risorse aziendali.
Sono Coach (ICF) e supporto l’individuo nelle dinamiche comportamentali finalizzate all’ottenimento dei risultati.
Lo scopo del Coaching è facilitare il cambiamento nelle persone affinché smettano di sostare in un’area di disagio e spostarsi invece in un’area desiderata.
Amo analizzare i modelli di business aziendali ed individuare, assieme all’imprenditore, l’anfratto ideale in questo mercato spietato.

BertO: La forza del gruppo nel marketing: l’etica è un aggregatore di clienti migliori?
Demetrio Pisani: Se vuoi andare veloce corri da solo, se vuoi andare lontano corri con un gruppo di persone”.
Mi piace iniziare da questa citazione per spiegare il senso del gruppo in relazione ai risultati.

Lo scopo del marketing è quello di creare interesse nei confronti dei prodotti di un’azienda.
In questo caso il marketing è fondamentale: per attrarre talenti è necessario promuovere costantemente i valori e l’etica del gruppo cercando sempre di essere d’esempio.
Le persone che lavorano con te sono i tuoi “clienti interni” e non si può pensare di soddisfare i clienti esterni, se i clienti esterni non sono soddisfatti.
Ogni gruppo, in quanto sistema di persone, ha uno scopo condiviso, valori condivisi e motivazioni individuali ed è proprio il sistema valoriale condiviso che crea l’etica di gruppo perché, come sappiamo, ognuno di noi ha i clienti e i collaboratori che si merita.

L’incontro di sabato 18 marzo è aperto a tutti, previa iscrizione.
Se non ti sei ancora registrato per partecipare all’incontro, fallo ora compilando il form qui

La forza del gruppo: due domande a Mauro Baricca

Sabato 18 marzo alle 18.00 ospiteremo a @ #BertoLive un incontro molto importante, che parla di noi: Valori, etica, impresa, gruppo. Vincere sul mercato in tempi di crisi.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno dei nostri ospiti, Mauro Baricca: formatore, coach, consulente, imprenditore, cantastorie e autore del libro LA FORZA DEL GRUPPO insieme a Salvatore Vella (leggi qui la sua intervista) e Demetrio Pisani.

Mauro Baricca ospite bertolive evento la forza del gruppo

BertO: Ci racconti chi sei e la tua esperienza?
Mauro Baricca: Sono il meccanico dei sogni che aiuta a riaprire i cassetti chiusi e tirare nuovamente fuori gli scopi ai colleghi imprenditori e ai loro collaboratori.
Ho avuto l’opportunità di vivere una seconda vita, ho due figli grandi e una splendida compagna che mi sopportano e mi supportano.

Faccio l’imprenditore dal 1995, occupandomi principalmente di marketing e vendite, ho fatto tante stupidaggini e alcune cose belle, ho tante cicatrici che oggi, lo posso dire, mi aiutano a vedere le cose in modo diverso rispetto al passato e a mettere a disposizione degli altri le mie competenze, non tanto tecniche, quanto di relazione e attitudine alla resilienza che possono fare la vera differenza per qualsiasi persona, qualsiasi cosa faccia e in qualsiasi settore operi.

Sono appassionato in tutto quello che faccio e cerco di trasferire agli altri la mia passione perché, senza passione, non si va tanto lontano.
Il mio motto personale è forzaonorecolore, queste tre parole unite a formarne una unica sono l’essenza di quello che cerco di fare e di essere.

BertO:
Tu che sei un formatore: come apprendono i gruppi? Come cambiano le dinamiche di apprendimento, dal singolo al gruppo?
I gruppi apprendono in un modo solo: con l’esempio di chi li guida.
Le persone possono fare tutti i corsi del mondo o avere le competenze più alte del mondo ma se chi è a capo del gruppo non riesce ad essere un esempio i gruppi non crescono.

Un gruppo non è un insieme di persona ma un “sistema” di persone e, in un sistema, quando anche uno solo dei “pezzi” non funziona al meglio tutto il gruppo è danneggiato.
E’ compito di chi guida il gruppo fare in modo che il sistema funzioni manutenendo, correggendo e tracciando la rotta, cercando di essere sempre motivato, non è semplice farlo, ma si può fare.

Chi è a capo di un gruppo non può chiedere alle sue persone di fare cose che lui non sa fare o non vuole imparare a fare.
Le dinamiche di apprendimento tra singolo e gruppo non sono, secondo me, molto diverse proprio perché un gruppo è un sistema di persone singole unite da valori, scopi e motivazioni individuali, tenere insieme il sistema e farlo crescere dipende da chi guida il gruppo.

L’incontro di sabato 18 marzo è aperto a tutti, previa iscrizione.
Se non ti sei ancora registrato per partecipare all’incontro, fallo ora compilando il form qui

La forza del gruppo: due domande a Salvatore Vella.

Sabato 18 marzo alle 18.00 ospiteremo a @ #BertoLive un incontro molto importante, che parla di noi: Valori, etica, impresa, gruppo. Vincere sul mercato in tempi di crisi.

Abbiamo fatto quattro chiacchiere con uno dei nostri ospiti, il magistrato Salvatore Vella, autore del libro LA FORZA DEL GRUPPO insieme a Mauro Baricca e Demetrio Pisani.

Salvatore Vella insieme a Mauro Baricca e Demetrio Pisani


BertO:
Ci racconti chi sei e la tua esperienza?
Salvatore Vella: Sono Magistrato dal 1999, ho una splendida famiglia e due figlie che stanno crescendo in un mondo che non è bellissimo ma che ci dobbiamo, tutti, impegnare a rendere migliore.
Oggi sono in servizio presso la Procura della Repubblica di Agrigento, dal 2003 applicato in diversi procedimenti penali per reati di mafia alla Direzione Distrettuale Antimafia.
Sono innamorato del mio lavoro, quando ho vinto il concorso in magistratura non ho avuto dubbi a scegliere di farlo in Sicilia, dove il concetto di essere “servitori dello Stato” sembra evocare epoche lontane, che sanno ormai di archivi polverosi e foto ingiallite, ma ha ancora un sapore attualissimo legato all’esempio di uomini in carne ed ossa, che hanno amato ed amano ancora la mia terra, bella e terribile.

Mi piace raccontare il lavoro che faccio e ciò che imparo tentando ogni giorno di svolgere al meglio il mio servizio.
L’ho raccontato e continuo a raccontarlo ai ragazzi nelle scuole, mi piace raccontarlo anche agli imprenditori e a chi lavora in azienda, cioè a coloro che spesso vedono il magistrato come un “alieno”, cioè un estraneo, uno straniero, un qualcuno che sta lontano dalla realtà “vera” di ogni giorno, che lavora in freddi palazzi di marmo dai soffitti altissimi, indossando una toga ed applicando leggi che non si comprendono o che spesso non si vogliono comprendere.
Incontrando il mondo delle imprese e della Formazione professionale ho scoperto che il “lavorare con le persone” ha regole e meccanismi comuni anche in realtà lavorative tra loro molto diverse.

BertO: Secondo te, la forza del gruppo appartiene ai buoni o ai cattivi?
Salvatore Vella: Bella domanda, un gruppo è un gruppo, e può essere buono o cattivo, certamente, la forza del gruppo appartiene sia ai buoni che ai cattivi.
Mi sono occupato e mi occupo di mafia, un gruppo direi piuttosto cattivo, che però ha le sue regole, i suoi valori e che ha fatto della sua forza e unione il suo successo.
Il gruppo dei buoni, il nostro paese, pur essendo militarmente più forte e numeroso non è ancora riuscito a sconfiggere il gruppo piccolo e cattivo, proprio perché probabilmente non siamo ancora un vero gruppo, ma tante individualità messe insieme ognuno con i propri obiettivi, non sempre etici.

Si possono sconfiggere i gruppi cattivi? Si potrebbe fare, se tutti i componenti del gruppo a cui apparteniamo: il gruppo paese Italia, facessimo la nostra parte, senza girarci dall’altra parte, senza cercare di accomodare le cose a nostro vantaggio, vivendo insieme in modo etico.
Non è facile, ma è l’unico modo per lasciare un segno positivo e per dare un senso al motivo per cui camminiamo su questa terra. Io ci credo ed è per questo che faccio il lavoro che mi sono scelto.

L’incontro di sabato 18 marzo è aperto a tutti, previa iscrizione.
Se non ti sei ancora registrato per partecipare all’incontro, fallo ora compilando il form qui

Perché mai ci siamo messi a fare anche i tavolini? Un video per dirlo.

Tavolino da salotto di design con gambe in legno Circus

Tavolino da salotto Circus con piano laccato

Certe cose vengono spiegate meglio con le immagini che con le parole.
Se poi le immagini sono in movimento, la suggestione del video risulta ancora migliore, più comunicativa.

Parliamo di suggestioni perché – ve lo confessiamo – non avevamo un vero motivo per fare dei tavolini.

Tutto parte, ancora una volta, dai divani. 

Ma questo, come dicevamo, è più bello dirlo con una videopillola della serie #PercheBerto… 30 secondi che spiegano il motivo di esistere di questi nostri tavolini da salotto Circus.

L’etica come segreto del successo, dalla dimensione individuale a quella del gruppo. Ladies and gentlemen, Demetrio Pisani.

Demetrio Pisani la forza del gruppoDemetrio Pisani è nato in un quartiere di Scicli, in Sicilia, per nulla facile.
Un luogo dove l’individuo, con i suoi rapporti di forza con gli altri individui, è tutto: Mau Mau.

Ma la Sicilia ha dato a Demetrio anche una famiglia che gli ha permesso di alzare lo sguardo oltre la dimensione locale, per poter sviluppare la sua carriera, puntando e investendo tutte sulle sue energie personali. Demetrio ha puntato tutto sulla sua forza individuale, per staccarsi da un territorio che poteva essere un rischio per il suo futuro.

Chi l’avrebbe detto che il suo percorso l’avrebbe portato a praticare e poi teorizzare “La forza del gruppo”? Invece.

Introduciamo Demetrio Pisani – che ci parlerà appunto della “Forza del Gruppo” insieme a Salvatore Vella e Mauro Baricca qui a #BertoLive il 18/3 – parlando della sua terra, perché è un tema che lui sente molto.

Questo formatore aziendale e coach siciliano, infatti, dopo essersi formato in Toscana e a Bologna e aver ricoperto incarichi associativi importanti nel mondo delle Pmi, ha sentito un richiamo, che lo ha portato a riconsiderare le sue scelte in chiave diversa.

E così il manager ha scelto di diventare formatore di manager, ma nel quadro di un progetto dove l’etica sia il driver di tutto, e per farlo ha valorizzato un sogno che fino a quel momento pensava irrealizzabile: un ritorno alle origini siciliane.

Il percorso di Demetrio è ora un esempio di traiettoria verso la forza del gruppo: era un individuo concentrato a generare successo per sé, attività in cui ha conseguito successi importanti, ma non si è fermato lì.
Guardando oltre, ha visto che poteva essere un generatore di vantaggi oltre se stesso, un soggetto in grado di portare crescita positiva all’ecosistema di imprese, imprenditori, territorio.

Una delle frasi che rendono bene il lavoro di Demetrio Pisani insieme a Salvatore Vella e Mauro Baricca è: “soli si va veloci, insieme si va lontano”.
Non stupisce che queste tre menti, così diverse tra loro ma così affini nel sentire tale concetto, abbiano incrociato le proprie strade professionali per il libro “La Forza del Gruppo”, che ci servirà da spunto che la chiacchierata di sabato 18 marzo.

Come avrete capito, secondo noi sentire queste tre voci è un evento di quelli che capitano una volta: ci stiamo impegnando per dare a questo bell’incontro una casa adeguata: vi aspettiamo!
L’evento è gratuito e a partecipazione libera, previa iscrizione.

Segui l’evento su Facbeook.

Welcome to Bertostory

Add you text here. Leave this and the heading blank to remove this completely.

FOLLOW US!

Facebook Twitter Instagram GooglePlus Follow Me on Pinterest YouTube Flickr

#BertoLive

Gli argomenti di Bertostory